Chi siamo

Mia nonna aprì l'agenzia nel 1962... mio padre subentrò nel 1978... ed io l'ho affiancato nel 2008. Questa è la storia dell'Agenzia Capitani, vi risparmio la panoramica storica della mia agenzia, dal 1962 ne sono successe di cose ma credo che non interessino a nessuno!

Mi chiamo Alessandro Boldrini, agente immobiliare fresco di accademia (ops! Susate, non siamo negli States, volevo dire fresco di "patentino da agente in mediazione"). Piuttosto che spiegarvi come mia nonna nel 1962 volle aprire un'agenzia immobiliare, preferisco chiedervi sinceramente scusa a nome di tutti i miei colleghi. Sì, esatto avete capito bene: scusate per la pochezza dei servizi che come agenti immobiliari (ma anche come pubblica amministrazione) vi sono stati forniti in passato qui in Versilia. Vi chiedo scusa e vi ringrazio dal profondo del cuore (sempre a nome di tutti) per aver continuato a passeggiare sui nostri marciapiedi e per aver continuato a sfamarci, nonostante tutti i problemi che vi abbiamo creato.

Io non voglio dire che Tizio o Caio non sia professionale oppure che i miei colleghi puzzino, ci mancherebbe, anche perché non sarebbe la realtà delle cose. Sì, ci sono stati "colleghi" (sicuri che avessero le carte in regola?) che in passato l'hanno, come si suol dire, fatta fuori dal vaso e creato enormi problemi al normale andamento del mercato nonché ai privati stessi. Ma di loro non voglio nemmeno parlare, spero che ora siano alla mensa della Caritas.
Io mi rivolgo agli agenti immobiliari veri, quelli a cui un turista deve rivolgersi quando decide di venire in vacanza da noi. È un vero peccato che in una realtà importante come Forte dei Marmi, il modus operandi delle agenzie immobiliari sia rimasto ancorato agli anni '50/'60, memore di un'epoca magica in cui i clienti bussavano alla porta e acquistavano case da miliardi di lire. Oggi non funziona più così, ma nessuno dei miei colleghi sembra avere interesse ad adeguarsi.

Internet ha completamente stravolto il modo di lavorare di un "venditore" (questo nome non ci piace e preferiamo "agenti immobiliari" perché fa più figo, ma noi non siamo altro che dei venditori di immobili). L'avvento dei social networks ha fatto diventare famose persone che a cose normali avrebbero già avuto dei problemi a trovare un comunissimo lavoro. Quindi perché non sfruttare questi mezzi di comunicazione per fornire un servizio completamente diverso, rispetto alla media?

Prima ho accennato agli Stati Uniti così per scherzare. Ma in realtà dovrebbero davvero essere un modello per noi venditori; date un'occhiata ad un qualsiasi sito internet di una qualsiasi agenzia di Forte dei Marmi. Che cosa trovate? Case, case e case. Piccola introduzione di 10 righe (quando c'è) per spiegare come il nonno ha costruito l'agenzia invece di aprire una sala slot e di come siano diventati i "Leader indiscussi della Versilia!" e poi vai con cataloghi di case, appartamenti, negozi...
Guardate ora il sito internet di un'agenzia di New York... una qualsiasi... vedete qualche differenza? Vedete la frase "Siamo i leader" marchiata a fuoco da qualche parte della pagina? Ok, no comment, sarebbe come sparare sulla Croce Rossa.

Ecco quindi l'idea: COPIAMO GLI YANKEE!! Scherzo :-)
Beh però potrei iniziare a pensare di più alle esigenze dei miei clienti piuttosto che alle case; potrei interessarmi di comprendere davvero ciò che le persone inconsciamente cercano, piuttosto che mostrare 5 o 6 case alla volta finendo per fare quello che fanno tutti i miei colleghi. In sintesi: potrei dimostrare che dietro questo sito internet e dietro quest'agenzia immobiliare c'è una persona reale, pronta a fornire informazioni di valore, gratuitamente e a 360 gradi, su tutto ciò che riguarda il mercato immobiliare versiliese. Formazioni utili, concrete, derivanti dall'esperienza da chi opera da una vita in questo settore. Evitando slogan del tipo "Acquistate da noi che oggi ci siamo fatti la doccia!"

L'intento è di fornire un'esperienza unica a tutti voi che deciderete di trascorrere le vacanze qui in Versilia, per ringraziarvi di non averci lasciato in braghe di tela nonostante la pochezza dei nostri servizi.

Un abbraccio a tutti!
Alessandro.